I Trattamenti.

Come allungare la vita ai nostri abiti.

Dopo aver letto l’articolo sui tessuti, ed aver scelto quello più ideale a noi ed alla stagione in cui andremo ad indossarlo, un’altra cosa fondamentale da sapere è come trattare i nostri capi per fare in modo che durino a lungo.

In questo ci vengono in aiuto le etichette che troviamo all’interno dei nostri capi e che ci permettono di sapere come poterli lavare, stirare ed asciugare. Ecco alcuni simboli usati nelle etichette ed il loro significato.

Il lavaggio in acqua

La vaschetta è il simbolo grafico usato per le informazioni relative al lavaggio in acqua.

  • Il numero riportato all’interno indica la temperatura massima di lavaggio espressa in centigradi: 30° ‐ 40° ‐ 60° ‐ ecc.
  • La linea posta al di sotto della vaschetta indica che il capo, per evitare che si danneggi, va trattato con alcune precauzioni: risciacquo a temperatura via via decrescente, centrifugazione ridotta.
  • La mano all’interno della vaschetta indica che il lavaggio deve essere eseguito a mano e non in lavatrice, che la temperatura massima è di 40° e che il capo non deve essere strizzato.
  • La croce sulla vaschetta vuol dire che il capo non sopporta il lavaggio in acqua.

Il lavaggio a secco

Il cerchio è il simbolo grafico relativo al lavaggio a secco e i segni riportati all’interno indicano il tipo di solvente adatto al tessuto.

  • Una “A” riportata nel cerchio indica che il capo è lavabile con tutti i solventi normalmente usati nel lavaggio a secco.
  • Una “P” nel cerchio indica che il capo può essere lavato usando percloroetilene con i normali procedimenti senza impiego di trielina.
  • Una “F” nel cerchio indica che il lavaggio a secco va eseguito con idrocarburi.
  • Il cerchio barrato da una croce indica che il capo non sopporta il lavaggio a secco.

Il candeggio

Il triangolo è il simbolo del candeggio al cloro, cioè con candeggina.

  • Se nel triangolo appare la sigla “CL” è possibile trattare il capo con candeggina.
  • Se il triangolo è cancellato con una croce vuol dire che il capo non sopporta il trattamento con il cloro.

L’asciugatura

I simboli dell’asciugatura rappresentati da un quadrato, non sono obbligatori.

  • Una croce sul quadrato con cerchio indica che il capo non sopporta l’asciugatura in tamburo.
  • Un arco sul lato superiore del quadrato indica che il capo, dopo essere stato centrifugato, deve essere appeso ad asciugare.
  • Tre tratti verticali all’interno del quadrato indicano che il capo deve essere messo appeso ad asciugare intriso di acqua, cioè senza essere stato centrifugato.
  • Un solo tratto orizzontale all’interno del quadrato indica che il capo deve essere messo ad asciugare disteso su una superficie piana.

La stiratura

Il ferro da stiro è il simbolo relativo alle informazioni sulla stiratura. La temperatura ideale per ogni capo è indicata da punti neri riportati sul ferro.

  • Se compaiono 3 punti neri la temperatura massima della piastra del ferro è fissata a 200° e il tessuto da stirare deve essere umidificato.
  • Se compaiono 2 punti neri la temperatura massima è di 150° e va posto un panno umido tra la piastra del ferro ed il tessuto da stirare.
  • Se compare un solo punto nero la temperatura massima è di 100° e va posto un panno umido tra la piastra del ferro ed il tessuto da stirare.
  • Il simbolo del ferro cancellato da una croce indica che il capo non sopporta la stiratura.

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia la tua opinione e metti “mi piace” sulla nostra pagina Facebook tobeuncommonman.