Il compleanno di James Harden.

Un modo diverso per festeggiare.

James Harden è un giocatore di basket NBA degli Houston Rockets ed è un atleta legato al marchio Adidas.

La prima scarpa firmata da Harden per Adidas è stata rilasciata il 23 novembre 2016, ed era basata sulle esigenze legate al gioco e sulle sue originali idee di design. Un’audace sfida al tradizionale processo creativo, che incarna la creatività e lo stile di James dentro e fuori dal campo.

Era la prima volta che creava una scarpa dall’inizio alla fine e, con Adidas, volevano creare qualcosa di diverso rimanendo fedeli a se stessi. Questa è una delle loro principali caratteristiche, infatti, non volevano semplicemente mettere una scarpa sugli scaffali e dire: “Questo è James Harden”. Volevano raccontare il suo modo di giocare, il suo stile, le storie e i piccoli dettagli che lo raccontano. Harden ha dichiarato che la gente gli chiede sempre in che modo è differente. Lui ha risposto: “È difficile spiegare come si è diversi, ma la scarpa lo spiega per me”.

Adidas, in questi giorni, ha celebrato il compleanno del campione NBA, pubblicando ufficialmente la sua più costosa (e limitata) sneaker firmata, la Adidas Harden Vol.1 Milled Leather.

Caratterizzata nella parte superiore dal logo personalizzato di Harden, il marchio 3-Stripes ha un solo pezzo in pelle ed è realizzato dagli stessi artigiani che fanno i palloni NBA.

I lacci rotondi in nylon e la numerazione speciale (1/89) per commemorare l’anno di nascita di Harden, stampata sul lato della suola, rendono questa scarpa veramente unica.

Forse l’Adidas, più che celebrare il suo compleanno, voleva fargli un regalo personale, infatti le “Milled Leather” Harden Vol.1 sono state prodotte in sole 89 paia e con un prezzo di 350 dollari, molto superiore ai 140 delle Harden Vol.1 tradizionali.

Pubblicate su adidas.com sono andate immediatamente sold-out.

Buon compleanno James!

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia la tua opinione e metti “mi piace” sulla nostra pagina Facebook tobeuncommonman.

Immagini via adidas.