L’abbigliamento giusto per uomini in sovrappeso.

Come vestirsi per apparire più magri e slanciati

Mantenersi in forma dovrebbe essere un dovere verso noi stessi e la nostra salute, tuttavia il percorso per la conquista di una linea invidiabile può essere per alcuni uomini sovrappeso lungo e complesso. Costanza e determinazione giocano un ruolo fondamentale nel raggiungimento di questo obiettivo, ma nel frattempo anche gli uomini con qualche chilo di troppo possono sfruttare il proprio outfit per trasmettere un’immagine curata ed elegante e sentirsi bene con se stessi.

Basta scegliere in modo strategico capi ed accessori da indossare per nascondere i difetti ed esaltare i pregi di un fisico sovrappeso o comunque robusto. Spesso gli uomini dalla forma tondeggiante o con un addome prominente commettono errori grossolani nella scelta dei propri abiti ottenendo l’effetto opposto. Vediamo allora insieme quali strategie applicare al proprio abbigliamento per apparire al meglio anche se si è sovrappeso.

La giusta taglia

Sono moltissimi gli uomini sia magri che grassi che commettono l’errore di indossare abiti di taglie troppo grandi. Per tutti i tipi di corporatura maschile vige la regola generale che gli abiti indossati devono cadere a pennello ed essere quindi esattamente della propria taglia. Scegliere abiti troppo grandi, infatti, accentua i difetti tanto negli uomini magri – che sembreranno appesi a delle grucce –  quanto negli uomini sovrappeso, che sembreranno trasandati e ancora più grossi.

Linee decise e abiti strutturati

Il principale problema dell’abbigliamento sugli uomini sovrappeso è che le curve abbondanti del corpo tendono a dare forma agli abiti che indossano, mentre dovrebbe accadere esattamente l’opposto. Per questo per gli uomini grassi è importante optare per abiti ben strutturati e dalla linea definita che non venga deformata dalle curve del corpo. Bandite le giacche con spacchi laterali, ad esempio, che metterebbero in risalto un didietro troppo pronunciato. Sono preferibili quindi le giacche con un solo spacco sul retro o, meglio ancora, quelle senza spacchi, che contengono le forme e definiscono la linea del corpo. Delle spalline leggermente più ampie della larghezza naturale delle spalle aiuteranno poi a dare rilievo alla parte superiore del torace riequilibrando le proporzioni rispetto ad un addome prominente.

Tessuti leggeri

Potrebbe sembrare una ovvietà, ma è sempre meglio far notare che tessuti troppo spessi e pesanti aggiungerebbero volume ad un fisico già troppo abbondante. Quindi, temperature permettendo, cercate di prediligere tessuti lisci e sottili, come la lana pettinata.

Bretelle al posto della cintura

Un consiglio spassionato che diamo ai nostri lettori con il problema di una pancia particolarmente pronunciata è quello di sostituire la cintura con le bretelle. La cintura infatti in questi casi non fa altro che strizzare la vita sotto l’addome mettendolo ancora più in risalto. Le bretelle invece non creano interruzioni lungo le linee verticali del corpo, anzi le esaltano. Inoltre permettono al pantalone cadere con naturalezza su vita e fianchi.

Colletti e rever larghi

Sempre per il gioco delle proporzioni, usare camicie dal colletto largo, come ad esempio quello alla francese, farà apparire il tuo volto meno tondo ed abbondante. Allo stesso modo dei rever ampi che si allargano verso l’esterno daranno ampiezza e volume a torace e spalle, distogliendo lo sguardo dal punto critico della pancia. Inoltre, bisogna fare attenzione a non lasciare che ci sia spazio tra le punte del colletto della camicia ed il bavero, per evitare di avere un aspetto trasandato.

Pantaloni dritti

Per gli uomini dal fisico abbondante, soprattutto a livello di addome e cosce, consigliamo di indossare solo pantaloni dalla linea dritta, che non stringa troppo sulle gambe né tantomeno sulle caviglie per evitare l’effetto birillo rovesciato e la formazione di sacche di tessuto e rigonfiamenti sulla vita. Delle pinces aiutano a dar spazio a gambe robuste per muoversi più agevolmente.

Colori uniformi e linee verticali

Altro trucco che potrebbe sembrare banale ma che risulta sempre efficace nel caso di fisici sovrappeso è la scelta di colori scuri rispetto a quelli chiari. Quello che forse è meno scontato, invece, è che sarebbe sempre meglio non usare colori troppo a contrasto, per dare continuità alla figura senza interruzioni che potrebbero far sembrare il corpo più tozzo. L’ideale, quindi, sarebbe giocare con nuances dello stesso colore per dare movimento all’outfit senza soluzione di continuità. Se proprio volete introdurre delle fantasie, cercate di rimanere sulle linee verticali – come quelle del gessato – che slanciano la figura e danno un tocco di eleganza. Scartate invece tutte le altre fantasie geometriche.

I ruolo strategico degli accessori

Per gli uomini sovrappeso la scelta ben ponderata degli accessori può rivelarsi un vero asso nella manica. Inserire una bella pochette nel taschino della giacca, ad esempio, attira lo sguardo di chi ci è di fronte verso la zona del torace, invece di lasciarlo scivolare verso la zona dell’addome dove una pancia pronunciata rischia di catalizzare l’attenzione. Un bel cappello poi regala qualche centimetro in più slanciando la figura e contemporaneamente da un tono a chi lo indossa facendolo apparire più sicuro di sé e più potente. Un orologio corposo e voluminoso aiuta a riproporzionare braccia e dita un po’ cicciotte. L’uso del papillon rispetto alla cravatta invece di guidare lo sguardo dell’interlocutore verso la pancia, lo riconduce e mantiene nell’area del torace. Più in generale, l’uso di accessori trasmette un’immagine di ricercatezza e cura dei dettagli che contrasta quel luogo comune secondo cui una persona grassa è generalmente anche una persona pigra e trasandata.

Adesso che conosci tutte le strategie e i trucchi dell’abbigliamento per uomini sovrappeso puoi uscire a testa alta sicuro di trasmettere un’immagine di te stesso elegante e vincente. Perché non è necessario essere perfetti quando puoi mostrare il meglio di te!

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia la tua opinione e metti “mi piace” sulla nostra pagina Facebook tobeuncommonman.