L’abbigliamento maschile giusto per ogni forma.

Consigli pratici su quali abiti scegliere e quali evitare a seconda della tua corporatura.

Una volta individuata la categoria di corpo maschile a cui appartiene, l’uomo non comune, invece di seguire ciecamente la moda, sceglie con consapevolezza con cosa riempire il proprio guardaroba. Perché sa bene che non tutti gli abiti lo faranno apparire un uomo di stile e che, anzi, indossare capi non adatti alla sua corporatura potrebbero compromettere la sua immagine. 

Per evitare di commettere errori grossolani nella composizione del tuo look, ti consigliamo di verificare innanzitutto a quale forma di corpo maschile corrisponde il tuo fisico. A questo punto ti basterà leggere in questo articolo i nostri suggerimenti per l’abbigliamento più adatto a te!

1. Trapezio o mattone

Il corpo maschile a trapezio è il più facile da vestire perché la maggior parte degli abiti viene di default disegnata basandosi su questa forma. Quindi, se appartieni a questa categoria, è probabile che tu debba solo trovare la taglia e la vestibilità giusta tra i vari capi già confezionati e disponibili nei migliori negozi di abbigliamento maschile. L’uomo a trapezio, pur avendo una corporatura piuttosto equilibrata, non è particolarmente muscoloso, dunque nella maggioranza dei casi non sarà costretto a ricorrere ad abiti su misura.

2. Rettangolo o fagiolino

Per l’uomo a rettangolo, o fagiolino, la scelta dell’abbigliamento dovrà puntare su elementi che diano più struttura all’area delle spalle, per esempio con l’utilizzo di spalline. Per la stessa ragione, consigliamo anche di indossare capi che creino un minimo di contrasto tra la parte superiore del corpo e il baricentro, ad esempio attraverso camicie sfiancate che evidenzino la zona della vita. Per quanto riguarda le fantasie, possono risultare utili righe, disegni e scritte orizzontali, soprattutto sul petto. L’effetto ottico farà sembrare la parte superiore del tronco più ampia e sviluppata rispetto al bacino e alle gambe.

3. Tondo o pomodoro

L’uomo tondo, ovvero quello con il grasso distribuito più uniformemente, dovrebbe scegliere indumenti che ne definiscano il profilo senza stringere sul petto né sulla pancia. Per questa corporatura consigliamo di evitare qualsiasi fantasia, righe e quadretti compresi, perché verrebbero deformate in modo evidente dalle rotondità, sottolineando così i difetti e distraendo dai pregi di questo tipo di fisico.

4. Triangolo rovesciato o invertito

Il fisico dell’uomo palestrato, comunemente detto a triangolo rovesciato, a causa delle sua forma a clessidra, non è affatto facile da vestire. Difficilmente questo tipo di uomo potrà trovare abiti già confezionati adatti a lui e dovrà spesso farseli fare su misura o farli adattarli da un buon sarto. Vanno bene le camicie slim-fit, purché non troppo aderenti e possibilmente di una taglia più grande. Anche le polo di taglio classico hanno una buona vestibilità su questo tipo di corporatura. Sono inoltre ammesse le t-shirt con scollo a V non troppo profondo che induce a dirigere lo sguardo verso la zona del bacino.

5. Triangolo o nacho

L’uomo nacho è l’esatto opposto di quello a triangolo rovesciato. Eppure per entrambi non sarà semplicissimo trovare gli abiti giusti.  In questo caso raccomandiamo l’uso di giacche e blazer ben strutturati sulle spalle e tessuti piuttosto consistenti per i pantaloni. Questo per compensare la parte superiore del tronco rispetto al girovita, che in questa corporatura è particolarmente morbido ed abbondante. Le righe verticali, inoltre, aiutano a spostare lo sguardo dal baricentro, punto debole della figura, al volto. Da evitare, invece, il doppio bottone sulle giacche in quanto pancia e fianchi verrebbero strizzati senza essere contenuti. Banditi anche i bomber che evidenziano la linea cadente delle spalle.

6. Cerchio o pupazzo di neve

Per l’uomo a cerchio, caratterizzato da un addome adiposo molto pronunciato, consigliamo innanzitutto la scelta di tinte unite e colori scuri. In alternativa si può optare per le righe verticali che allungano e snelliscono la parte superiore del corpo. Per la parte inferiore, invece, sono da evitare i pantaloni troppo stretti che metterebbero in risalto la pancia. Meglio optare per pantaloni più morbidi con vita regolare e pences che lasciano spazio ai movimenti da seduti. In caso di un abbigliamento più sportivo, i tasconi laterali aiuteranno a riequilibrare i volumi del corpo.

Hai preso nota delle linee guida dell’abbigliamento più adatto al tuo corpo? Mettile in pratica e facci sapere l’effetto che fa!

Se ti è piaciuto questo articolo, lascia la tua opinione e metti “mi piace” sulla nostra pagina Facebook tobeuncommonman.